economia interna

Pubblicata in Economia Interna il 24-01-2016

 

Seppur in presenza in andamenti eterogenei tra i settori,

l'economia italiana continua a crescere "moderatamente". L'Istat vede rosa sulla ripresa del Belpaese e fa sapere che "dalla manifattura giungono segnali favorevoli", mentre "le costruzioni restano deboli".

 

Nonostante la fase di debolezza del commercio mondiale e il lieve rallentamento della crescita occupazionale, spiega l'istituto di statistica,

"l’indicatore anticipatore suggerisce una prosecuzione dell’espansione dell’attività economica anche nei prossimi mesi".

 

Nella nota mensile, l'Istat avverte che sul fronte occupazione c'è stata una battuta d'arresto. "Il miglioramento dell'occupazione degli ultimi mesi ha subito una battuta d'arresto: all'incremento congiunturale di agosto sono seguiti i cali di settembre e ottobre". Comunque, conclude la nota, "

le prospettive occupazionali rimangono positive". Cala il tasso di disoccupazione, ma è "influenzato anche dall'aumento degli inattivi".

 

L’evoluzione congiunturale nel quarto trimestre suggerisce una prosecuzione della dinamica moderatamente positiva dell’economia italiana. Segnali positivi giungono dalla manifattura, mentre l’attività nelle costruzioni permane debole

 

 

 

 

.

 

Nonostante il rallentamento segnato a dicembre, il clima di fiducia di imprese e

 

famiglie permane su livelli elevati. Sebbene la dinamica del mercato del lavoro segnali una riduzione delle intensità positive registrate nei mesi precedenti, l’ulteriore aumento registrato dall’indicatore anticipatore in ottobre suggerisce il proseguimento dell’attuale fase espansiva