mercati finanziari

Pubblicata in Mercati Finanziari il 28-02-2016

BCE. La ripresa è moderata, gli investimenti restano deboli e, il settore delle costruzioni non si è ripreso. E' questo in sintesi lo scenario mostrato dal presidente della BCE, Mario Draghi, che conferma ancora una volta l'intenzione di agire, se necessario, già durante la prossima riunione del comitato di politica monetaria, in calendario a marzo. Se la BCE dovesse rilevare un aumento persistente degli "effetti secondari" dei cali del petrolio sull'inflazione, oppure se risultassero problemi alla trasmissione della politica monetaria a causa delle tensioni dei mercati, "se uno di questi due fattori dovesse comportare rischi per la stabilità dei prezzi, non esiteremo ad agire" ha affermato Draghi, durante una audizione al parlamento europeo.